Benvenuti al nostro Blog

Benvenuti al Blog ReikiLife Cifor per seguirci e ricevere notifiche dei nuovi articoli inserisci il tuo indirizzo mail sulla dx.

martedì 22 novembre 2011

NEURO HEALING

Questa nuova e particolare tecnica bioenergetica della quale l' attivazione è stata ottenuta in uno stato di profonda meditazione e in seguito ogetto di studio e di approfondite ricerche nel campo ottimizza e migliora il sistema neuronale. La tecnica prevede una particolare e semplice   "auto-attivazione". Attraverso il NEURO HEALING si ottimiza la rete neuronale ,  migliorandone la comunicazione 
Neuroni sensitivi o afferenti migliorano l'acquisizione di stimoli, trasportando le informazioni dagli organi sensoriali al sistema nervoso centrale.
Interneuroni o neuroni intercalari: si mi migliora l'integrazione dei dati forniti dai neuroni sensoriali e li trasmettono ai neuroni motori.
Neuroni motori o efferenti  attraverso si essi viene migliorata l'emanazione degli impulsi di tipo motorio agli organi della periferia corporea.
Inoltre attraverso una continua applicazione del sistema Neuro Healing viene sensibilmente migliorata la memoria a sensoriale, la memoria a breve termine e la memoria a lungo termina. Questo è reso possibile perche il sistema Neuro healing migliora e ottimizza i circuiti neuronali interessati al imagazinamento delle informazioni.
Intuizione e triangolo sacro:
Neuro Healing attraverso le autoattivazioni stimola anche il Triangolo sacro che è Il Portale verso il viaggio inter-dimensionale è nascosto nel cervello. Questo Portale è chiamato il Triangolo Sacro. Il Triangolo Sacro, con la forma di una piramide rovesciata, è il terzo ventricolo del cervello, che è circondato dal plesso coroideo sul "tetto", la ghiandola pituitaria nella "cima" rovesciata, e la ghiandola pineale nel centro del cervello, sopra il tronco cerebrale. Il Triangolo Sacro è la manifestazione fisica del Terzo Occhio.
Con Neuro Healing le nostre intuizioni vengono fortemente stimolate.
Espanzione di coscienza onde Gamma:
Neuro Healing migliora la funzione bioelettrica delle proteine infatti, è noto che le trasformazioni piezo-elettriche dei tessuti biologici apportano un significativo contributo alla comprensione delle trasformazioni energetiche, che accompagnano il flusso di informazione biologica. Le onde cerebrali fondamentali sono infatti paragonabili a frequenze di risonanza che evidenziano l'attività elettrica coerente del cervello; esse sono rilevabili dalla registrazione poligrafica dell'elettroencefalogramma. Si ritiene pertanto che le onde cerebrali, abbiano una origine piezoelettrica generata dalla compressione del cervello sul cranio, così che il cervello assume varie conformazioni durante i ritmi circadiani del giorno e della notte a causa della variazione ciclica di flussi sanguigni che irrorano la massa cerebrale. In tal modo, la bio-elettricità di origine piezoelettrica, può scorrere coerentemente lungo il rapido sviluppo dell'onda elettromagnetica nel mezzo cerebrale acquoso delle cellule.
A seconda della loro frequenza caratteristica (misurata in Hertz -Hz), le onde cerebrali sono catalogate come segue:
1. 
Onde Alfa: sono caratterizzate da una frequenza che va dagli 9 ai 14 Hertz, sono tipiche della veglia a occhi chiusi e degli istanti precedenti l'addormentamento, momenti in cui la loro configurazione diviene regolare e sincronizzata.
2. 
Onde Beta: vanno dai 15 ai 30 Hertz, si registrano in un soggetto sveglio e cosciente.
3. 
Onde Delta: sono caratterizzate da una frequenza che va da 0,5 a 4 Hertz. Sono le onde che caratterizzano gli stadi di sonno profondo. (Sonno Rem)
4. 
Onde Theta: vanno dai 4 agli 8 Hertz, caratterizzano gli stadi del sonno Non-Rem.
Inoltre, in casi particolari, a volte sono registrabili le 
Onde Gamma che vanno dai 30 ai 42 Hertz, che si evidenziano durante attività di forte tensione cerebrale, quali una profonda concentrazione e/o meditazione che precedono una rapida decisione.
In poche parole attraverso il neuro Healing si possono ottenere tutta una serie di benefici psichici e di consequenza anche fisici.
Neuro Healing è un dono che viene offerto all'umanità. Il centro italiano di formazione per operatori Reiki offre la procedura di autoattivazione ad offerta libera previo invio di un mail a graziano@reikilife.it.
Un volta che avremmo ricevuta la mail vi verra inviata la procedura di autoattivazione.  Potrai così provare la sua efficacia e se poi lo ritieni equo ci invierai la  tua offerta al centro.
Augurandovi tutto il bene vi auguriamo che Neuro healing possa esservi di aiuto come lo è stato per noi.


Neuro Healing è un sistema bioenergetico la cui autoattivazione è stata ottenuta in un profondo stato di meditazione dal Master Graziano Scarascia. Le informazioni ricevute sono, che tale sistema, era in uso ad Atlantide e che ora in questo momento di evoluzione quantica sia un mezzo necessario per velocizzare il cambio di vibrazione e coscienza in atto in questa era dell'acquario.

4 commenti:

  1. buona sera. non vedo se esiste un'associazione o una sede in merito ai vostri studi. Dove siete in italia?

    mi piacerebbe collaborare se foste vicini. Annalisa aldeghi

    RispondiElimina
  2. Ho eseguito e continuo ad eseguire la procedura di autoattivazione Neuro Healing...ho trovato alquanto interessante "interagire" con questa tecnica...tanto,che sono tante le cose di cui potrei parlare riguardo la mia personale esperienza con questa;preferisco,comunque,non dileguarmi in una marea di parole,quindi,riporto qui in breve,un passo per me alquanto significativo tratto durante e post autoattivazione:premetto,fin dall'età dei 6 anni scrivevo con la sinistra...a scuola,la maestra,mi correggeva di continuo,ponendomi la penna nella mano destra...tanto,da farmi iniziare ad usare,poi,la mano destra anzichè la sinistra.anche se oggi mi ritrovo a saper quasi usare ambedue mani e piedi.Ma ecco uno dei pezzi di puzzle venir fuori!Usare una mano piuttosto che un'altra non è un semplice caso...tralaltro venir "corretti" dall'uso di una o dell'altra,non è per niente armonico!Le mani sono attraversate da meridiani,quanto dall'aspetto yin e yang,in stretta correlazione con i due emisferi celebrali,ossia,sinistro e destro.Ecco il punto...misi da parte,ed in modo alquanto innaturale,la mia mano sinistra,tralasciando quindi anche ciò che è legato all'aspetto del lato sinistro,ecco perchè questo gesto,per quanto possa sembrar solo un semplice gesto di "cambio di mano",non lo è.Il tralasciare è una resistenza,la resistenza è mancanza di armonia,e questa mancanza si era ramificata,inconsapevolmente sino ad oggi,nei vari campi della mia vita...dalla salute al campo emozionale e quindi anche comportamentale e stili di vita.L'autoattivazione,quindi,mi ha permesso una visione di me molto più chiara...è ora che mi riappropi del mio "lato sinistro"!;))))))))))))))))))))))))))))) ...e Maestro Graziano...sei un grande...un inchino...!;)

    RispondiElimina
  3. ...quanto ho riportato su,è stata una consapevolezza post-autoattivazione...il tutto è iniziato il durante...durante l'autoattivazione,oltre ad avvertire sensazioni non usuali sia nella mia testa che nei piedi,sensazioni piacevoli,che mi davano un certo senso di serenità...il mio primo pensiero o meglio esclamazione non verbale da un emisfero all'altro,è stata questa:'e tu chi c...o sei!';esclamazione,ripeto,che il mio lato destro esponeva al lato sinistro...mentre visualizzavo come dei confetti rotondi e neri che avanzano a mò di esercito,nel mio emisfero celebrale sinistro.

    RispondiElimina
  4. bruno fioravanti10 aprile 2012 19:02

    ciao! sono Master Reiki e medico, in particolare mi occupo di Ottimizzazione Neuro Psico Fisica; mi sapete dire in che modo, documentato, il NH migliora la comunicazione tra ineuroni? Tanta Luce!

    RispondiElimina